Il portale fornitori quale strumento per razionalizzare gli Acquisti

Le continue esigenze operative, il nascere di nuove opportunità, la molteplicità dei servizi svolti e la vastità delle peculiarità esistenti all’interno di un’azienda, portano a volte la funzione Acquisti a perdere il controllo sull’ampliamento del parco di fornitori e sui volumi di acquisto. Diventa necessario pertanto orientarsi verso una razionalizzazione degli acquisti, creare nuove competenze e dotarsi di strumenti adeguati, capaci di compensare il numero spesso limitato di risorse umane con un’elevata automazione delle procedure. Riportiamo il caso del Gruppo CFT, che ha scelto di adottare il portale fornitori di Niuma. I motivi nell’intervista a Chiara Montagna, consulente CFT per l’e-Procurement.



Responsive image
Case History: il Gruppo CFT sceglie Niuma

CFT è un Gruppo di società che offre servizi che coprono l’intera filiera della Supply Chain. E’ una delle principali realtà economiche della Toscana e una delle leader nazionali nel settore della logistica integrata.

Quali sono stati i problemi e le esigenze che hanno portato l’azienda a decidere di dotarsi di un software di gestione dell’albo fornitori?

Nell’ultimo decennio CFT è cresciuta esponenzialmente attuando importanti politiche di diversificazione del business orientate al global service. Acquisendo nuove realtà nel territorio sia regionale che nazionale, si è trovata ad avere un parco fornitori troppo ampio e frammentato, difficilmente controllabile, con un acquistato di circa 70 mln di euro. L’ufficio acquisti tratta solo una piccola quota dei materiali, mentre la maggior parte dell’acquistato viene gestito direttamente dalle varie Unità di Business. L’obiettivo è quello di mantenere gli acquisti in capo alle relative Unità di Business e l’unica soluzione per consentire il controllo ed il monitoraggio dei fornitori e delle forniture è l’implementazione di un albo fornitori di gruppo coordinato dall’ufficio acquisti ma utilizzato anche dalle Unità di Business.

Quali caratteristiche del prodotto hanno fatto propendere la scelta verso l’offerta di Niuma?

Il mercato delle aziende che operano in ambito “portali fornitori” è molto ampio e quindi abbiamo effettuato un’attività di Software Selection su larga scala. In fase di selezione sono state prese in considerazione solo le offerte dei maggiori player nazionali ed internazionali. In pochi sono riusciti a comprendere a fondo le problematiche del gruppo e ad offrire un prodotto modulare con la flessibilità necessaria a soddisfare tutte le esigenze richieste. La scelta del prodotto proposto da Niuma è stata guidata dai seguenti criteri:

  • • Flessibilità e dinamicità dell’albero merceologico e dei questionari di valutazione
  • • Immediatezza e fruibilità grazie a un’efficace interfaccia utente
  • • Servizio di supporto di Niuma in fase di popolamento iniziale
  • • Completezza delle funzionalità
  • • Rapporto qualità prezzo
  • • Possibilità di integrazione efficiente con gli altri software utilizzati in azienda
  • • Accesso diretto a Provider esterni come Cerved per l’integrazione in tempo reale di informazioni certificate
Vi reputate soddisfatti e quali risultati sono stati raggiunti con l’introduzione della piattaforma? Siamo molto soddisfatti. Tutti gli obiettivi di progetto sono stati raggiunti. L’indice di gradimento da parte degli utenti interni delle Unità di Business è di molto superiore alle aspettative. Per questi motivi stiamo valutando di estendere l'uso della piattaforma di Niuma con l'attivazione del modulo per la gestione operativa degli acquisti.


Gennaio 2018

Intervista Niuma a Chiara Montagna
consulente CFT per l’e-Procurement.